Le ACLI assieme all’IREF stanno realizzando un’indagine sul rapporto tra i giovani italiani e il lavoro. L’obiettivo è capire come se la stiano cavando in questi anni così difficili, contrassegnati dalla grande crisi. Cliccando su questo link si puo’ partecipare all’indagine

Le ACLI assieme all’IREF stanno realizzando un’indagine sul rapporto tra i giovani italiani e il lavoro. L’obiettivo è capire come se la stiano cavando in questi anni così difficili, contrassegnati dalla grande crisi.

Il concetto fondamentale che orienta lo studio è l’agency: in altre parole, si vogliono descrivere i comportamenti dei giovani rispetto al mercato del lavoro in termini di capacità di reazione e di aggiramento dei vincoli dati dal contesto occupazionale di per sé penalizzante.

La focalizzazione sulle capacità di risposta dei giovani si presta a essere declinata non solo in termini individuali: il mutualismo può essere difatti un’opzione utile a superare le difficoltà lavorative del singolo, sia in modo molto pratico, con la costituzione di un’azienda, di una cooperativa, di una comunità professionale sia in modo più impalpabile ma ugualmente significativo, ad esempio, offrendosi supporto emotivo e personale reciprocamente.

L’azione di ricerca principale è una web-survey rivolta a tre gruppi di under30: i giovani “nazionali”, gli expat (ragazzi trasferitisi all’estero da almeno sei mesi) e le seconde generazioni (figli di genitori immigrati). L’idea dietro questa scelta rimanda all’interesse per le prospettive lavorative di ragazzi con background e traiettorie biografiche differenti. Di qui il titolo dello studio: per la generazione che si affaccia oggi sul mercato del lavoro, il presente è necessariamente un “ricatto”? O può essere anche un’occasione di “riscatto”? Il questionario, completamente anonimo, è disponibile qui sino al 31 maggio 2017. Oltre all’indagine estensiva, lo studio prevede anche un approfondimento qualitativo dedicato ai NEET e alcune case history su esperienze positive di imprenditoria giovanile.

In parallelo alla ricerca, Acli e Iref, con il contributo della Cei, stanno lanciando un concorso di cortometraggi (Lavori In Corto 2017) dedicati al lavoro e realizzati da autori con meno di 30 anni. I risultati dello studio, così come gli otto corti finalisti, saranno presentati all’interno del 50° Incontro Nazionale di Studi delle Acli, in programma a Napoli dal 15 al 17 settembre 2017. Per informazioni è possibile scrivere a info.iref@acli.it o andare su www.acli.it

Salva

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

FACEBOOK

© 2008 - 2017 | Bene Comune - Logo | Powered by MEDIAERA

Log in with your credentials

Forgot your details?