|

La tesi sostenuta nel volume, Welfare e democrazia, è che lo Stato moderno e lo Stato sociale hanno avuto una comune origine e che le trasformazioni dell’uno hanno prodotto i cambiamenti dell’altro.

L’evoluzione dello Stato verso una sempre più ampia democrazia e verso una so- cietà sempre più protagonista ha trasformato il welfare State in welfare societario, risolvendo la dicotomia “pubblico/privato” in una reciproca sinergia e avviando la solidarietà a divenire fattore costitutivo della democrazia.
Il processo è in corso e non è compiutamente attuato, ma appare irreversibile. Il protagonismo dei cittadini e della società civile è, a un tempo, effetto della demo- cratizzazione della società e strumento della sua crescita e della sua implementa- zione.
Il felice connubio di welfare e democrazia richiede la responsabile partecipazio- ne di tutti i cittadini e la sinergia che da esso si produce diventa la condizione per una vita di benessere e di felicità per la società e per i cittadini.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

FACEBOOK

© 2008 - 2017 | Bene Comune - Logo | Powered by MEDIAERA

Log in with your credentials

Forgot your details?